Isaan

Da Wikivoyage.
Isaan
Il fiume Mekong all'altezza della città di Loei
Localizzazione
Isaan - Localizzazione
In breve
Stato: Thailandia
Superficie: 160.000 km2
Abitanti: 21.305.000 (2010)
Sito del turismo

WMA button2b.png 16°N 103°E 

Isaan è una regione della Thailandia.

Introduzione[modifica]


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Isaan settentrionale — La grande valle del Mekong, i parchi nazionali di Loei, Ban Chiang, Nong Khai e Wat Phra That Phanom.
      Isaan centrale — Conosciuto anche come il bacino del fiume Chi. L'autostrada da Bangkok finisce qui a Khon Kaen.
      Isaan meridionale — Inentrato intorno alla vivace Nakhon Ratchasima. Il bacino del fiume Mun è sede del Parco nazionale di Khao Yai e delle bellissime architetture khmer di Phanom Rung e Phimai.

Centri urbani[modifica]

  • Bueng Kan — Nella provincia di Nong Khai.
  • Chaiyaphum — Capoluogo dell'omonima provincia.
  • Loei — Su un affluente del Mekong, Loei è il capoluogo della remota provincia di Nong Khai, poco visitata nonostante la bellezza dei paesaggi.
  • Mukdahan — Centro sul fiume Mekong.
  • Roi Et — Nella provincia di Sakon Nakhon.
  • Sakon Nakhon — Nella provincia di Sakon Nakhon.
  • Yasothon — Capoluogo dell'omonima provincia.
Provincia di Nakhon Ratchasima
Provincia di Surin e Sisaket
  • Sisaket (ศรีสะเกษ) — Capoluogo della provincia omonima.
  • Surin (สุรินทร์) — Il sito della annuale Surin Elephant Round-up che si svolge il terzo fine settimana di novembre.
  • Ubon Ratchathani — Al capolinea della strada ferrata che ha inizio a Nakhon Ratchasima, Ubon Ratchathani è una città di templi, la più vicina al triangolo di smeraldo, come è chiamata la zona dove si intersecano i confini di Thailandia, Laos e Cambogia.
Provincia di Nakhon Phanom

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Posti di frontiera con il Laos sono a Nong Khai e Mukdahan in corrispondenza dei ponti che scavalcano il fiume Mekong.

Itinerari[modifica]

Dopo Khorat strada e ferrovia si sdoppiano rendendo possibili due itinerari descritti di seguito:

  1. La strada per Vientiane: L'itinerario principale passa per la statale nº 2 che si arresta al ponte dell'amicizia sul Mekong, valico di frontiera con il Laos. Lungo il tracciato si incontrano le seguenti località: Khon Kaen, Udon Thani e Nong Khai.
  2. La strada per il Triangolo di Smeraldo: L'itinerario secondario ha termine al Triangolo di smeraldo, come è chiamata la zona dove si intersecano i confini di Thailandia,Laos e Cambogia, in opposizione all'altra ben più nota, detta Triangolo d'Oro. Si tratta di una zona remota dove ben pochi turisti mettono piede.


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Infrastrutture turistiche[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti