Berlino

Da Wikivoyage.
52°31′06″N 13°24′30″E / 52.51833°N 13.40833°E / 52.51833; 13.40833
Berlino
Berlin
Brandenburger Tor Nachts.JPG
Stemma e Bandiera
Berlino - Stemma
Berlino - Bandiera
Stato: Germania
Altitudine: Da 34 a 115 m s.l.m.
Superficie: 891,85 km²
Abitanti: 3.459.218 (2010)
Prefisso tel: +49 030
CAP: 10115–14199
Fuso orario: UTC+1
Posizione
Mappa della Germania
Berlino
Berlino
Sito del turismo di Berlino
Sito istituzionale di Berlino

Berlino è la capitale della Germania e si trova nella Germania orientale.

Introduzione[modifica]

Berlino ha un atmosfera più rilassata rispetto ad altre città tedesche e comunque non improntata a modi "rigidi" (per la mentalità italiana, beninteso) di concepire la vita quotidiana. L'euforia e la voglia di vivere che seguì all'abbattimento del muro dopo decenni di guerra fredda non si sono ancora estinte. A distanza di anni, ormai, da quell'evento, lo slancio perdura e Berlino rimane una delle mete più ambite di giovani a caccia di socializzazione e divertimento. Soprattutto gli amanti della musica techno troveranno Berlino una meta ideale, sebbene l'evento Love Parade probabilmente non si svolgerà più dopo gli incidenti del 2010.

A favorire il turismo giovanile concorre anche il fatto che Berlino non è affatto cara per quanto riguarda le spese di alloggio e la città rigurgita di buoni ostelli dai prezzi irrisori.

Berlino comunque si adatta anche ad altre categorie di viaggiatori, ad esempio le famiglie: i suoi straordinari musei possono stimolare la curiosità dei loro pargoli e accelerarne le capacità intellettive.

Quando andare[modifica]

In genere Berlino fa il pieno di turisti fra giugno e settembre, periodo di alta stagione con prezzi maggiorati del 30% per quanto riguarda gli alloggi. Gli albergatori praticano prezzi più alti anche in concomitanza delle feste natalizie e degli eventi di maggior richiamo riportati più avanti. Durante il periodo pre-natalizio sino al 27-28 dicembre la città pullula di mercatini caratteristici. Il più grande si trova a ridosso dell'isola dei Musei e l'entrata è a pagamento per pochi euro a persona.

Per quanto riguarda il clima, quello di Berlino è definito come continentale a carattere umido. La media delle temperature invernali è attestata sui 4 -1 °C, quella dei mesi estivi sui 22–25 °C., fatto che spiega l'assenza di aria condizionata in molti alberghi di fascia medio-alta. Tenete comunque presente che il clima è mutevole come ovunque nel mondo e se programmate di visitare la città d'inverno potreste incappare in temperature eccezionalmente rigide. Emblematico, in questo senso, fu l'inverno del 2010 con il termometro rimasto costantemente sotto lo 0 per tutta la stagione e con picchi di -21° nel mese di gennaio.


Come orientarsi[modifica]

Come Parigi Berlino è una città dai viali molto ampi sui quali si affacciano caseggiati per lo più di 4-7 piani che formano grandi e articolati cortili interni. Anche i marciapiedi sono talmente larghi da poterne ricavare piste ciclabili senza apportare disagio alcuno ai pedoni.

Se non volete finire investiti da una bici, imitate i Berlinesi che hanno cura di percorrere il lato interno del marciapiede e mai quello sul bordo della strada.

I numeri civici compaiono solo sugli androni degli stabili. assai di rado sugli esercizi commerciali.

Un punto di riferimento può essere costituito dalla torre della televisione che spunta ovunque nel centro e anche a notevoli distanze da questo.

L'unico inconveniente per chi visita Berlino per la prima volta sta nell'orientarsi all'interno delle stazioni d'interscambio dei trasporti pubblici. Esse sono infatti a più livelli e spesso ospitano centri commerciali. Trovare la linea giusta della metro o la piattaforma giusta del treno suburbano può rivelarsi un'impresa ardua per i pivellini. La segnalazione all'interno delle stazioni è tuttavia ottima per cui basterà non distrarsi e seguire attentamente le indicazioni.

Se siete proprio a digiuno della città dovrete conoscere almeno per le linee metro principali ambo i capolinea altrimenti rischiate di andare nella direzione opposta. In questo senso vi aiuta la cartina distribuita alle stazioni che ogni turista ignaro della città reca sempre con sé. Ne troverete una versione on line all'indirizzo http://www.bvg.de/index.php/de/binaries/asset/download/20909/file/1-1

Una volta guadagnata l'uscita giusta, dovrete raggiungere il punto del vostro interesse. Se avete un cellulare dotato di ricevitore GPS non esitate ad usarlo come fanno i Berlinesi quando devono attraversare un quartiere che non conoscono. In alternativa potrete collegarvi al sito http://mobil.bvg.de dell'azienda dei trasporti che presenta una cartina (statica) della città molto ben fatta. In ambo i casi non perderete tempo prezioso.

Quartieri[modifica]

Berlino è suddivisa in 12 distretti amministrativi (Bezirken) tutti riportati nelle sezioni successive a cominciare dal centro.

Centro (Mitte)[modifica]

Il fiume Sprea (Spree in tedesco) divide il centro di Berlino in due parti distinte:

Sulla riva destra o nord-occidentale sta Alexanderplatz, la piazza più famosa del centro di Berlino. Poco più ad ovest sta Hackescher Markt, un punto turistico nonché nodo di scambio di linee di tram. Il quartiere intorno ha il nome di Scheunenviertel (letteralmente il quartiere dei fienili). Molto grazioso, era un tempo il quartiere degli Ebrei che vi si insediarono nel 1737 su ordine del re di Prussia Federico Guglielmo I. Ancora più ad ovest sta la stazione di Friedrichstraße, l'arteria che taglia il centro in senso verticale.

Sulla riva opposta, invece, il viale più famoso è Unter den Linden (Viale dei Tigli) che termina alla porta di Brandeburgo.

Lo Sprea forma in corrispondenza del centro museumilsen, l'isola nella cui parte settentrionale sono dislocati i più famosi musei di Berlino.

Da Alexanderplatz e dal vicino quartiere di Scheunenviertel partono a raggiera grandi viali enumerati di seguito secondo le lancette dell'orologio a partire da occidente.

  • Oranienburger Straße — Tra le strade più frequentate dai turisti, Oranienburger Straße ha inizio da Hackescher Markt e termina dopo circa 1 km all'incrocio con Friedrichstraße e Torstraße, un viale di circonvallazione del centro. Su Oranienburger Straße si affacciano Monbijou Park, la Nuova Sinagoga e la casa d'arte (Kunsthaus) Tacheles
  • Brunnenstraße
  • Schönhauser Allee
  • Prenzlauer Allee
  • Greifswalder Straße
  • Landsberger Allee
  • Karl-Marx-Allee

La riva sud[modifica]

Nel suo tratto iniziale (da Alexanderplatz) prende il nome di Karl-Liebknecht-Straße. Lungo il primo tratto stanno Berliner Dom, la cattedrale di Berlino e Marienkirche. Il viale dei Tigli sistemato al tempo di re Federico Guglielmo I di Prussia punta ad ovest terminando alla porta di Brandeburgo che durante la guerra fredda segnava il confine tra i due settori della città. Oltre l'arco, l'arteria prosegue con il nome di Straße des 17. Juni e attraversa il quartiere di Tiergarten terminando nella Ernst-Reuter-Platz.

  • Gendarmenmarkt (Mercato dei Gendarmi) è una piazza del XVII secolo situata tra i viali Unter den Linden e Leipziger Straße. Vi si affacciano pregevoli edifici come il Konzerthaus e le due chiese gemelle.

Altri quartieri del centro[modifica]

Centro (Mitte) di berlino

Oltre il centro vero e proprio descritto dianzi e evidenziato in rosso nella mappa a fianco, fanno parte del centro i quartieri riportati di seguito:

  • Tiergarten — Quartiere di ambasciate, Tiergarten occupa la porzione occidentale del centro, oltre la porta di Brandeburgo ed è occupato quasi per intero dall'omonimo vastissimo parco che fu riserva reale di caccia. Il fulcro della parte costruita è Potsdamer Platz, circa 700 m a sud della Porta di Brandeburgo. La piazza fu risistemata dopo la riunificazione delle due Germanie ed oggi è dominata da edifici alla cui realizzazione hanno contribuito famosi architetti. Il palazzo della Sony porta la firma di Helmut Jahn mentre l'architetto Renzo Piano progettò il complesso della Daimler AG.
  • Hansaviertel — A nord di Tiergarten, su un'ansa del fiume Sprea, Hansaviertel è un quartiere residenziale sorto negli anni del dopoguerra sulle rovine di palazzi ottocenteschi distrutti da ripetuti bombardamenti. Il progetto di ricostruzione fu realizzato da un team di architetti famosi come Alvar Aalto, Egon Eiermann, Walter Gropius, Oscar Niemeyer.
  • Moabit — A nord di Tiergarten e da questo separato dal corso del fiume Sprea, Moabit è il quartiere dove si trova la stazione principale (Berlin Hauptbahnhof) inaugurata nel 2006 e il porto fluviale (Humboldthafen) sullo Sprea.
  • Wedding — A nord di Moabit, Wedding è un quartiere con una alta percentuale di immigrati (circa il 30%). I cartelli stradali sono bilingue e le scritte sono riportate in tedesco e turco o in tedesco e arabo. Accoglie il lago di Plötzen (Plötzensee) dotato di spiaggia artificiale.
Stazione e shopping center di Gesundbrunnen visti da Humboldthain
  • Gesundbrunnen — A est di Wedding, Gesundbrunnen deve il suo nome (fonte della salute) a una sorgente minerale sfruttata per bagni termali nei primi dell'800. Più tardi divenne un quartiere proletario e fu incorporato nella città di Berlino nel 1861. Ai tempi della guerra fredda faceva parte del settore occidentale della città e il muro seguiva il tracciato dell'odierna Bernauer Straße. All'altezza dei n° civici 111 e 119 di Bernauer Straße è stato eretto l monumento alle vittime del muro dedicato a quanti persero la vita nel tentativo di oltrepassarlo scavando gallerie al di sotto o saltando dalle finestre degli appartamenti davanti prima che queste fossero murate. Pur disponendo di alcuni alberghi, il quartiere non presenta altri punti di particolare rilievo, ad eccezione del parco Humboldthain piuttosto vasto e a ridosso della stazione. All'interno del parco sta un altura di 84 m coronata da torri di difesa antiaerea (Flackturm) che oggi costituiscono un punto panoramico.. Gesundbrunnen è oggi, al pari di Wedding, un quartiere di immigrati (circa il 35% dei residenti) per lo più di 2^ e 3^ generazione.


Quartieri esterni[modifica]

Distretti di Berlino
  • Friedrichshain-Kreuzberg — Appena a sud del centro, Kreuzberg è un quartiere di immigrati, turchi per lo più ma anche di artisti che cercano una scappatoia alle rigide norme della società borghese. Sin dagli anni 70 del XX secolo Kreuzberg fu centro della cultura alternativa di Berlino Ovest. La sua strada più nota è la Friedrichstraße divisa in due dal muro ai tempi della guerra fredda. Nel muro si apriva un celebre varco, il Checkpoint Charlie, riservato a diplomatici e militari delle forze alleate di stanza a Berlino.

Berlino ovest[modifica]

  • Charlottenburg-Wilmersdorf — Punto focale del distretto situato immediatamente ad ovest di Tiergarten è Breitscheidplatz, la piazza dominata dalla Chiesa commemorativa dell'Imperatore Guglielmo (Gedächtniskirche), distrutta durante i bombardamenti della II guerra mondiale e volutamente lasciata allo stato di rudere. Negli immediati paraggi sta il giardino zoologico. Dalla Breitscheidplatz hanno inizio due famosi viali di Berlino: Kurfürstendamm e Tauentzienstraße, noti entrambi per i negozi di lusso che vi si affacciano. Altro punto d'interesse è la Luisenplatz, all'ingresso di Scloss Charlottenburg, un maniero barocco che funse da residenza estiva per i reali di Prussia. Al tempo della guerra fredda il quartiere costituiva il centro del settore ovest. Tuttora ha notevole interesse turistico grazie ai suoi numerosi alberghi e pensioni. Nella zona sud del distretto sono situati gli spazi della fiera di Berlino e, poco discosta, la principale stazione degli autobus extraurbani.
  • Steglitz-Zehlendorf — A sud di Charlottenburg-Wilmersdorf, la zona è rilevante per un complesso di musei tutti situati nel quartiere di Dahlem. Tra questi spicca il museo di etnologia, il maggiore del mondo per pezzi esposti.
  • Spandau — All'estremo ovest della città, Spandau è nota per l'omonima prigione ove furono detenuti sette esponenti nazisti condannati a morte alla conclusione del processo di Norimberga. La prigione non esiste più essendo stata demolita da un pezzo. Rimane invece in piedi la cittadella di Spandau, l'unica sopravvissuta delle numerose fortezze di Berlino.
  • Reinickendorf — Immersa nel verde, la zona di Reinickendorf racchiude il più vasto dei laghi cittadini, il Tegel e l'omonimo aeroporto. Il suo interesse turistico è tuttavia limitato.
  • Tempelhof-Schöneberg — Motzstrasse, nel quartiere di Schöneber, costituisce una delle aree gay di Berlino.
  • Neukölln — Un distretto costituito da quartieri abitati da immigrati con ancora qualche problema sociale e crimini collegati allo spaccio di droga. La sua piazza principale ma non per questo più attraente è Hermannstrasse, nodo di trasporti dove si affacciano i grandi magazzini Karstadt. Neukölln è comunque un quartiere piacevole e sempre più rivalutato anche per via delle sue vecchie case "Jugendstil", miracolosamente scampate ai bombardamenti dell'ultima guerra.

Quartieri orientali[modifica]

I quartieri che al tempo della guerra fredda costituivano il settore orientale della città sono in parte ancora fatiscenti e hanno fama di pericolosità. Vi sono sorti alcuni alberghi di lusso ma l'area difetta ancora di alloggi di fascia media ed economica. Per questi motivi è improbabile che possiate prenderla in considerazione se non per scappatelle notturne ai locali di Prenzlauer Berg o visite mattutine ai musei di Lichtenberg


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Berlino ha due aeroporti descritti di seguito:

1. Tegel (TXL) è lo scalo con maggior traffico passeggeri. È situato nel settore nord-ovest della città. Il collegamento con il centro è assicurato da linee di autobus che fanno capolinea alla stazione ferroviaria principale (linea Jet Express Bus TXL) e a quella del Giardino zoologico a Charlottenburg (Linee 109 e X9).

Di seguito un elenco delle compagnie aeree che al 2009 effettuavano voli da città italiane.

Berlino - Aeroporto di Schönefeld

2. Schönefeld (SFX) è il secondo scalo cittadino. È situato 18 km a sud del centro.

Vi operano Ryanair con un solo volo da Bergamo-Orio al Serio ed EasyJet con più opzioni (da Cagliari, Milano-Malpensa, Napoli, Olbia, Pisa, Roma-Fiumicino, Venezia-Marco Polo).

Vicino l'aeroporto è la stazione dei treni suburbani (S-Bahn) raggiungibile anche a piedi tramite un luno passaggio coperto che vedrete uscendo dall'aeroporto sulla vostra sinistra. Altrimenti potrete ricorrere a uno dei tanti autobus che fanno la spola con Rudow, capolinea della linea metro U7. Gli autobus più veloci sono quelli della linea X7 che non effettuano fermate intermedie.

In treno[modifica]

Berlin Hauptbahnhof

Berlin Hauptbahnhof è la principale stazione ferroviaria di Berlino. È una stazione mastodontica e spettacolare, inaugurata il 26 maggio 2006. I lavori per il completamento degli spazi esterni sono tuttora in corso (anno 2013)

Non esistono collegamenti ferroviari diretti con città italiane (2011) e dovrete cambiare a Monaco dove fanno capolinea treni internazionali da Roma/Firenze/Bologna e Venezia. Maggiori informazioni sul sito [trenitalia.com].

È possibile raggiungere Berlino via Berna anche partendo da Milano, ma il percorso è più lungo: il viaggio dura circa 12 ore. Si parte da Milano al mattino, si cambia a Berna in piena mattinata ed in serata si raggiunge Berlino. Bisogna però prenotare per tempo su internet sul sito delle ferrovie tedeschee il biglietto viene spedito a casa per posta entro 5 giorni dall'acquisto. Se si è fortunati si possono spendere circa 100 euro per la sola andata (Milano-Berna-Berlino).

In autobus[modifica]

Principale capolinea degli autobus extraurbani è "Zentraler Omnibus-Bahnhof" (ZOB) nel quartiere di Charlottenburg vicino la stazione metro (U-Bahn) di Kaiserdamm e quella ferroviaria (S-Bahn) di Messe Nord/ICC.

I pullman dell'Eurolines provenienti da città italiane fermano invece al capolinea di Schoenefeld

Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

I trasporti pubblici sono costituiti da 10 linee di metropolitana (U-Bahn Berlin), da 22 linee tranviarie e da una estesa rete di treni suburbani e linee di autobus gestite dall'azienda BVG.

Grosso modo la metro è in funzione dalle 4 del mattino fino a 40 minuti dopo la mezzanotte nei giorni feriali mentre nei week end le corse sono prolungate fino alla 2 di notte e alcune linee sono in funzione addirittura 24 ore di seguito. In ogni caso. autobus notturni che riportano il numero della linea metro preceduto dalla lettera N sostituiscono i treni durante le loro eventuali interruzioni. La rete dei trasporti urbani è dunque estremamente efficiente e anche molto capillare.

Si può affermare con certezza che tutti i punti di principale interesse sono a breve distanza da stazioni o da fermate di autobus e tram e raggiungibili facilmente a piedi. È anche grazie a questo mirabile sistema di trasporti pubblici che i Berlinesi appaiono rilassati e senza stress potendo permettersi anche il lusso di vivere intensamente ogni attimo della propria vita. A conclusione del proprio lavoro conservano ancora le energie per godersi pienamente la notte.

Per quanto riguarda i biglietti ne troverete di tipologie più svariate ma forse quelli più interessanti sono i biglietti validi 24 ore o gli abbonamenti settimanali e mensili. Berlino è suddivisa in due zone A e B più C. Tutti i luoghi d'interesse si trovano nella prima zona (A e B) ma i due aeroporti di Berlino ne rimangono al di fuori.

Se siete interessati alla visita dei musei potete usufruire della City Tour Card offerta in diversi tagli (48, 72 ore o 5 giorni) e valida per l'intera zona urbana (A B) o, con un piccolo sovrapprezzo, anche per gli immediati dintorni (zona C). Chi desidera può acquistare la "Berlin welcome card" che comprende la libera circolazione sui mezzi pubblici: metropolitane, bus e treni locali, (zone A,B,C) e Potsdam; trasporti pubblici da e per gli aeroporti; sconto sull'entrata o quota di partecipazione per diversi eventi culturali e teatri di Berlino e Postdam; sconto in ristoranti e negozi. Ogni card adulti include tre ragazzi fino a 14 anni. Tariffe ad oggi (ottobre 2013): 2 giorni (48 ore) 19€; 3 giorni (72 ore) 25€, 5 giorni (120 ore), 32€. La Berlin Welcome Card-Isola dei musei include oltre ai suddetti servizi della Berlin card welcome per 3 giorni il libero ingresso nei musei dell'isola dei musei: 3 giorni (72 ore) 36€. Praticamente con 11€ in più rispetto alla normale Berlin welcome card, oltre a viaggiare si possono vedere i suddetti musei per tre giorni.

L'ingresso nelle stazioni della metropolitana non prevede il superamento di tornelli (come avviene ad esempio a Madrid), ma ciò non significa che i controlli siano assenti: il biglietto acquistato va obliterato utilizzando gli apparecchi gialli che si trovano sulla piattaforma. I controllori non sono muniti di divisa o documenti di riconoscimento visibili; quando sono presenti sul treno, si identificano solo dopo che le porte del vagone si sono chiuse, e non esiteranno a multarvi se sarete sprovvisti di biglietto regolarmente obliterato.

La multa per chi viene pizzicato sprovvisto di titolo di viaggio idoneo ammonta a 600 euro (nel 2012).

City tour[modifica]

Molte compagnie di pullman turistici hanno il loro capolinea sulla Kurfürstendamm, all'altezza dell'omonima stazione metro. Tra queste citiamo la BEX Sightseeing con un'ampia scelta di tour.

Se invece vi piacciono le passeggiate potete rivolgervi alla "Berlin Walks" ma dovrete essere in grado comprendere l'inglese. Giri della città e dei suoi dintorni in lingua italiana sono proposti dalla Insider Tour.

Fra le svariate forme di trasporto presenti in città vi sono anche i servizi di autonoleggio con conducente. Questi ultimi sono particolarmente indicati per coloro che desiderano il massimo comfort e la la più totale riservatezza per i loro city tours e transfers. Tra le aziende che offrono questa tipologia di servi citiamo myDriver.


Durante la bella stagione avrete anche la possibilità di mini crociere sul corso dello Sprea e dei suoi affluenti nonché sulla rete di canali che collegano i fiumi ai numerosi laghi cittadini. La compagnia con la flotta più consistente è la Stern-und Kreisschif-fahrt. Alcune imbarcazioni salpano dal molo vicino Berliner Dom.

In bicicletta[modifica]

I Berlinesi sono patiti della bicicletta. La usano a tutte le età, di giorno come di notte e anche quando il termometro segna -20 °C. Potete portarla con voi in metro o in treno dietro pagamento di un piccolo sovrapprezzo. Le agenzie di noleggio le troverete nelle vicinanze della Torre della televisione. È possibile noleggiare una bicicletta con 10€ per l'intera giornata, dietro cauzione di 50€, per visitare la città che è vastissima e policentrica; l'unico inconveniente è dato dalla rigidità del clima nei mesi invernali.

Cosa vedere[modifica]

I. Centro[modifica]

La città è attraversata dal Fiume Spree al centro del quale si trova l'isola Sprea. Al centro dell'isola si trova la Schloßplatz con il Duomo di Berlino e il Palazzo del Consiglio,adiacenti sono i giardini Lustgarten che fino al 1950,anno di demolizione del Castello di Berlino,costituivano il cortile del castello stesso. A sud dei giardini si trova Fischerinsel,antico quartiere abitato da pescatori completamente distrutto dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e ricostruito in stile contemporaneo con alti e moderni grattacieli. A nord invece si estende l'Isola dei Musei,chiamata così perché ospita moltissimi musei,tra cui il famosissimo Perganonmuseum. Di fronte all'isola,sulla riva occidentale del fiume,si trovano la vivace zona di Nikolaiviertel,formata da eleganti palazzine medioevali e con al centro la Chiesa di San Nicola e il Rotes Rathaus,il municipio cittadino. Sulla riva orientale si trovano il Viale Unter den Linden,via principale della città,i resti del Muro di Berlino,la Porta di Brandeburgo,la Cattedrale di Sant'Edvige,la Colonna della Libertà,il Memoriale alle Guerre di Liberazione,il Judisches Museum,dedicato alla storia degli ebrei,il Palazzo del Parlamento,il Tiergarten,il più grande parco pubblico cittadino,la Gendarmenmarkt,piazza del mercato sulla quale si affacciano eleganti edifici neoclassici,la Alexanderplatz con la Torre della Televisione e l'orologio universale e la Postdamerplatz con il Sony Center e la Panoramapunkt,torre alta 100 metri. Alcune zone leggermente periferiche ma ugualmente interessanti sono i castelli di Charlottenburg e Zitadelle-Spandau.

1. Zona di Alexanderplatz[modifica]

Duomo di Berlino
Berlino - Fernsehturm
Berlino - Rotes Rathaus
  • Fernsehturm. — La torre della televisione vicinissima alla Alexanderplatz. Fu costruita tra il 1965 e il 1969 dal governo della Repubblica Democratica Tedesca (Germania dell'Est). Con i suoi 368 m. di altezza costituisce un punto di riferimento, essendo visibile ovunque nel centro di Berlino.
  • Marienkirche.
  • Berliner Dom (Duomo di Berlino).
  • DDR MuseumKarl-Liebknecht-Str. 1 (sulla riva dello Sprea, di fronte il Duomo di Berlino). — Inaugurato nel 2006, è un museo interattivo che si ripropone di illustrare la vita quotidiana dei cittadini al tempo della repubblica Democratica tedesca.
  • Rotes Rathaus (Municipio Rosso), Rathausstraße 15. Sede del sindaco di Berlino, il palazzo fu realizzato nel 1869 con l'impiego di mattoni rossi seguendo l'esempio dei palazzi rinascimentali di Ferrara.
  • Neue SynagogeOranienburger Straße 28-30. Sulla via Oranienburger, fu costruita tra il 1859 e il 1866. Subì gravi danni nella notte dei Cristalli del 1938 e durante la II guerra mondiale. Fu restaurata alla fine del XX secolo.
  • SophienkircheGroße Hamburger Straße 31. Eretta nel 1712 su commissione della regina Sofia Luisa di Meclemburgo-Schwerin, la chiesa si distingue per la sua alta torre realizzata un ventennio più tardi su progetto di Friedrich Grael. Vi è annesso un piccolo cimitero .


2. Isola dei Musei[modifica]

Museuminsel è l'isola sul fiume Sprea che accoglie un complesso museale iscritto dal 1999 nella lista UNESCO dei Patrimoni Mondiali dell'Umanità.

Di seguito l'elenco dei musei:

Altes Museum
Particolare dell'ara di Pergamo
Pergamonmuseum
Bodemuseum
  • Altes Museum. Simple icon time.svg Aperto ogni giorno dalle 10:00 alle 18:00. Museo di arte antica. Vi sono esposti vasi provenienti dalla necropoli etrusca di Vulci e una statuetta bronzea di Zeus proveniente da Dodona (Epiro, Grecia) del V sec a. C.
  • Neues Museum1, Bodestraße - 10178 Berlino, +49 30 266 424 242. Accoglie la collezione di arte egizia il cui pezzo forte è costituito dal famoso busto di Nefertiti, rinvenuto nel sito archeologico di Amarna nel 1912 dall'archeologo Ludwig Borchardt. L'edificio che lo ospita, dalle forme classicheggianti, fu realizzato intorno la metà dell'800 su progetto di un allievo di Friedrich Schinkel.
  • Alte Nationalgalerie1-3, Bodestraße, +49 30 266 424 242. Simple icon time.svg Dal martedì alla domenica ore 10:00 alle 18:00. Vi sono esposte opere di impressionisti francesi e tedeschi (Arnold Böcklin, Adolph von Menzel e Max Liebermann) e di pittori del Romanticismo (Karl Friedrich Schinkel, Karl Blechen e Caspar David Friedrich).
  • Pergamonmuseum. La sala più interessante è quella, enorme, che ospita la ricostruzione dell'ara di Pergamo. Eccezionale è il fregio del basamento che illustra episodi della gigantomachia. Il museo comprende anche sezioni dedicate all'arte dell'Islam e del Medioriente.
  • Bodemuseum. — Dedicato all'arte paleocristiana e bizantina, il Bodemuseum occupa gli spazi di un palazzo degli inizi del '900 in posizione suggestiva sulla riva del fiume Sprea.


3. Quartiere di San Nicola (Nikolaiviertel)[modifica]

  • Nikolaikirche. Eretta nel XIII secolo, la Nikolaikirche andò distrutta dai bombardamenti della II guerra mondiale. I lavori di restauro furono intrapresi nel 1980 e furono portati a termine 7 anni più tardi in concomitanza con il 750° anniversario della fondazione di Berlino.


4. Viale dei Tigli e zone adiacenti[modifica]

Porta di Brandeburgo
Berlino - Französischer Dom e in primo piano il monumento a Schiller
Berlino: Neue Wache
Berlino: Deutscher Dom
Berlino - Konzerthaus
  • KunstHalle (ex Deutsche Guggenheim), 13/15, Unter den Linden (Fermate metro: FranzÖsische Straße (U6) & Stadtmitte (U2)). Simple icon time.svg Aperto ogni giorno dalle ore 10:00 alle 18:00. Chiuso nei giorni di Natale e Capodanno.
  • Neue Wache (Nuova Guardia). Un edificio neoclassico sul viale Unter den Linden eretto nel 1818 per commemorare i soldati caduti nelle guerre napoleoniche.
  • Brandenburger Tor (Porta di Brandeburgo). Eretta tra il 1788 e il 1791 su progetto di Carl Gotthard Langhans, la porta di Brandeburgo è il simbolo della città di Berlino. Essa fu realizzata secondo uno stile neoclassico inspirato ai monumenti dell'antica Grecia. Le colonne sono di ordine dorico. La quadriga in cima è del 1894. Fu trafugata da Napoleone I e portata a Parigi nel 1807 ma sette anni più tardi ritornò nella sua collocazione originaria. Subì gravi danni durante la II guerra Mondiale ma restaurata nel 1958. Durante la guerra fredda la porta venne a trovarsi nei pressi della linea di confine che separava le due Berlino .
  • Konzerthaus Berlin (Sala dei concerti di Berlino). Ospitata in una costruzione neoclassica del 1821.
  • Französischer DomGendarmenmarkt. Chiesa degli inizi del '700 eretta dagli Ugonotti fuggiti dalla Francia per scampare al massacro.
  • Deutscher DomGendarmenmarkt.
  • Sankt-Hedwigs-Kathedrale (Cattedrale cattolica di Sant'Edvige), Bebelplatz.
  • Führerbunker. I sotterranei dove Adolf Hitler trascorse gli ultimi giorni della sua vita prima del suicidio del 30 aprile 1945.
  • Märkisches MuseumAm Köllnischen Park 5 - 10179 Berlin, +49 30 308 662 15. Simple icon time.svg Martedì e Giovedì-Domenica 10–18, Mercoledì 12-20.
  • Potsdamer Platz.


5. Quartiere di Tiergarten[modifica]

Palazzo del Reichstag


II. Quartieri esterni[modifica]

1. Kreuzberg[modifica]

Künstlerhaus Bethanien
_Chiesa di San Tommaso

2. Friedrichshain[modifica]

3. Charlottenburg-Wilmersdorf[modifica]

Berlino - Palazzo di Charlottenburg
Berlino - Gedächtniskirche
  • Schloss Charlottenburg (Castello di Charlottenburg). Eretto nel primo decennio del XVIII secolo, il castello di Charlottenburg è un palazzo barocco che funse da residenza estiva per re Federico I di Prussia e la moglie Sophie Charlotte.
  • Museo BerggruenSchloßstraße 1 (Di fronte il palazzo di Charlottenburg), +49 30 3435 7315. Vi sono esposte opere di Pablo Picasso, Paul Klee, Henri Laurens e Alberto Giacometti appartenute al collezionista Heinz Berggruen (1914 – 2007) fuggito negli USA dopo la presa di potere dei Nazisti. Ricoprì la carica di direttore del San Francisco Museum of Modern Art.
  • Museo BröhanSchlossstrasse 1a. Vi sono esposte opere di artisti che aderirono al movimento della secessione di Berlino più oggetti di Art Nouveau e Déco.
  • Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche (Chiesa commemorativa del kaiser Guglielmo).
  • Giardino zoologico di Berlino (Zoologischer Garten Berlin).
  • Museo Erotico Beate UhseJoachimstaler Strasse 4 (200 metri a piedi dalla fermata di Zoologischer Garten‎). Inaugurato nel 1996 per volontà di Beate Uhse, l'imprenditore che nel 1862 aprì il primo sex shop del mondo. Vi sono esposte miniature e litografie di provenienza anche asiatica. Vi è annessa una videoteca con le prime pellicole pornografiche realizzate.
  • Museo Käthe Kollwitz (Käthe-Kollwitz-Museen), 24, Fasanenstraße • 10719 Berlin (Charlottenburg). Inaugurato nel 1986, il museo ospita opere dell'artista Käthe Kollwitz (1867–1945).


4. Steglitz-Zehlendorf[modifica]

Museo di Arte Asiatica
Casa della Conferenza di Wannsee
  • Ethnologisches Museum27, Arnimallee 14195 • Berlino. Tra i maggiori del mondo, il museo etnologico di Berlino espone mezzo milione circa di oggetti provenienti dalle colonie dell'impero germanico e raccolti da esploratori tedeschi. Il pezzo forte è costituito dai bronzi del Benin.
  • Museo di Arte Asiatica (Museum für Asiatische Kunst), 27, Arnimallee • 14195 Berlino, +49 30 830 1438.
  • Museo della Culture Europee (Museum Europäischer Kulturen), 25, Arnimallee • 14195 Berlino, +49 30 266 424 242. Restaurato nel 2011.
  • Museo Brücke (Brücke-Museum Berlin), 9, Bussardsteig (Fermata autobus #115 di Clayallee), +49 30 831 2029. Simple icon time.svg Orario: aperto ogni giorno dalle 11:00 alle 17:00 eccetto i martedì e le vigilie di Natale e del 1° dell'anno. Dedicato all'arte espressionista tedesca, il museo accoglie opere di pittori che aderirono al movimento "Die Brücke" (Il Ponte), formatosi a Dresda nel 1905 e scioltosi 8 anni più tardi.
  • Casa della Conferenza di Wannsee (Haus der Wannsee-Konferenz), Am Grossen Wannsee 56-58 • D-14109 Berlino (stazione di Berlin-Wannsee sulle linee S1 e S7 + autobus 114). Ecb copyright.svg Ingresso gratuito, gruppi solo su prenotazione. Simple icon time.svg Apertura: tutti i giorni 10.00-18.00. Chiusura: Venerdí Santo, Ascensione, 1 maggio, 3 ottobre, 24 -26 dicembre, 31 dicembre, 1 gennaio. La villa sulle rive del Wannsee ove il 20 gennaio 1942 si riunirono rappresentanti delle SS per pianificare lo sterminio degli Ebrei europei.


5. Lichtenberg[modifica]

Stasimuseum
Museo Tedesco-Russo di Karlshorst
  • StasimuseumRuschestraße 103, Haus 22 (Stazione Magdalenenstraße sulla linea U5 oppure stazione Frankfurter Allee sulla linea circolare S42). Simple icon time.svg Orario: Da lunedì a venerdì 11:00 - 18:00pm. Sabato e domenica dalle 14:00 alle 18:00.
  • Museo Tedesco-Russo di Karlshorst (Deutsch-Russische Museum), Zwieseler Straße 4 (Stazione di Karlshorst sulla linea dei treni S3 più autobus 296 in direzione di Tierpark), +49 30 501 508, +49 30 508 8329. Simple icon time.svg Orario: aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

Berlino vanta parecchi stabilimenti termali (stadtbad) dove potrete rilassarvi con una nuotata o tra i vapori del bagno turco. Ne citiamo un paio:

  • Stadtbad CharlottenburgKrumme Straße 10 10585 Berlin (Stazione metro di Richard-Wagner-Platz‎ sulla U7).
  • Stadtbad NeuköllnGanghoferstraße 312043 Berlin - Neukölln (Stazione metro di Rathaus Neukölln sulla U7‎). Questi bagni termali non citati dalle guide turistiche godono degli apprezzamenti di chi li ha visitati.


Acquisti[modifica]

Ingresso principale alle gallerie di Potsdamer Platz
KaDeWe

La mecca dei patiti dello shopping è la zona di Charlottenburg all'altezza della fermata metro di Zoologischer Garten. Da qui muovendo in direzione del grattacielo della Mercedes Benz incontrerete i centri commerciali di Europa center e KaDeWe. Altra meta di pellegrinaggio e Potsdam platz dove si trova l'ingresso delle galleriet.

Tra i grandi magazzini citiamo Karstadt dislocati in corrispondenza della stazione metro di Hermannplatz

Se siete interessati a generi di elettronica i nomi da tenere a mente sono Saturn e Media-Markt, onnipresenti nei maggiori centri commerciali, ad Alexanerplatz come a Charlottenburg e a Gesundbrunnen. Particolarmente allettanti i prezzi degli smartphones ma anche di semplici cellulari corredati di sim prepagata pronti per l'uso se vi siete scordati il telefonino a casa o non volete dare i soldi al vostro gestore in Italia (telefonino e sim li pagherete meno di 10 euro). A titolo di paragone riportiamo il costo del computer Acer Iconia con windows 7.5 rilevato nel febbraio 2012. 500 euro presso il Saturn di Alexanderplatz

Se invece vi piacciono i mercati di frutta e verdura dal sapore orientale non c'è niente di meglio di una capatina a Maybachufer, la via che costeggia il canale sul quale sta il pittoresco mercato turco (stazione metro più vicina: Schönleinstraße‎ sulla linea U8)

Come divertirsi[modifica]

La guida di riferimento nel settore dell'intrattenimento è Ex Berliner. Esce a cadenza mensile in lingua inglese ed è reperibile nelle rivendite di giornali.

Spettacoli[modifica]

Il foyer del teatro
Friedrichstadt-Palast
  • Friedrichstadt-PalastFriedrichstraße 107 (Stazione di Friedrichstraße). Inaugurato nel 1984, il palazzo è costituito da una capiente sala (1864 posti a sedere). Vi vengono allestiti spettacoli di varietà e a volte ospita anche gruppi musicali. A Febbraio vi vengono proiettati film in concorso al festival cinematografico di Berlino.


Locali notturni[modifica]

Panorama Bar
  • Berghain/Panorama Bar (discoteca techno), Rüdersdorfer Straße 70 (Nei pressi della Stazione di Berlin Ostbahnhof). Quasi tutti i locali notturni di Berlino, anche quelli meno noti, sono da sballo ma il Berghain è il portabandiera. 'Miglior club al mondo’ secondo la classifica di DJ Magazine del 2011. Calcolate un'ora di coda, o anche più, per entrare.
  • Salon Zur Wilden RenateAlt-Stralau 70 (Stazione più vicina: Ostkreuz), +49 30 250 414 26. Sempre nel quartiere di Friedrichshain sta questo rinomato locale ricavato da una casa fatiscente. Gli ambienti interni sono a forma di labirinto ove è facile perdersi, Anche in questo caso preparatevi a lunghe code per entrare.
  • WaterGateFalckensteinstr. 49. Buona musica e belle viste sul fiume Sprea sono le chiavi di successo del WaterGate, frequentato da gente "elegante".
  • White Trash Fast Food (Club ristorante), Schönhauser Allee 6-7 (A 300 m. dalla stazione Rosa-Luxemburg Platz (U2)). — Il White Trash è un club ristorante assai frequentato per via delle musiche che allietano i commensali ma anche degli spettacoli bizzarri messi in scena.
  • Sage clubHeinrich-Heine-Straße.
  • Bassy Cowboy Club (discoteca), Schönhauser Allee 176A (A 200 m. dalla stazione Senefelderplatz (U2)). — Locale sempre pieno
  • CookiesBehrenstraße 55 (Stazione metro più vicina: Französische Straße). — Situato in pieno centro, Cookies è un locale in funzione dal 1994. Possiede due piste da ballo. Offre anche servizio ristorante, il cookies cream. La clientela è mista ma la selezione all'ingresso è rigida (a simpatia del buttafuori di turno)
  • Matrix clubWarschauer Platz 18, 10245 Berlino (Fermata metro Warschauer Straße sulla linea U1‎).
  • 8mm (Acht Millimeter Bar), Schönhauser Allee 177.
  • FKK Club Artemis Berlin (centro erotico con feste e notti a tema), Halenseestraße 32-36 (Stazione metro più vicina: Westkreuz), +49 30 890 4441. - L'Artemis è il più rinomato dei centri erotici di Berlino. Si definisce "club sauna per nudisti dal perfetto stile, uno dei più belli e grandi bordelli benessere della Germania, un'oasi di piacere".

Locali gay[modifica]

  • Tom’s BarMotzstraße 19 (Stazione metro più vicina: Nollendorfplatz), +49 30 2134570.
  • Apollo Splash Club (sauna), Kurfürstenstraße 101 (Stazione metro di Wittenbergplatz). La più grande sauna di Berlino. Apre i battenti alle 13:00 e li chiude alle 07:00. Alcuni giorni fa orario non stop
  • ConnectionFuggerstraße 33 (Stazione metro di Nollendorfplatz). Molto di moda negli anni passati, il Connection è famoso per il suo esteso labirinto.
  • Bull (gay cruise bar), Kleiststraße 35 (Stazione metro di Nollendorfplatz).
  • Treibhaus SaunaSchönhauser Allee 132 (Stazione metro di Eberswalder Straße sulla linea U2: Fermata tram M1 e fermata autobus di Milastraße).
  • Boiler (sauna), Mehringdamm 34 (Stazione metro: Mehringdamm). Inaugurata nel settembre 2011, Boiler è considerata la miglior sauna di Berlino.
  • CDL (gay cruise bar), Hohenstaufenstraße 58 (Stazioni metro di Viktoria-Luise-Platze/o Nollendorfplatz).
  • Gate SaunaHannah-Arendt-Straße 6. Così chiamata per la sua vicinanza alla porta di Brandeburgo.
  • DarkroomRodenbergstraße 23 (Stazione metro di Schönhauser Allee sulla linea U2). Piccolo locale con un'altrettanto piccola darkroom.
  • Club-Culture-Houze (Fetish club), Görlitzer Straße 71 (Stazione metro di Görlitzer).
  • Cocks (Gay cruise bar), Greifenhagener Straße 33 (Stazione metro di Schönhauser Allee).
  •    Ficken 3000 (Gay cruise bar), Urbanstraße 70 (Stazione metro di Hermannplatz), +49 030 69507335, @ .
  • Greifbar (Gay cruise bar), Wichertstraße 10 (Stazione metro di Schönhauser Allee).
  • Große Freiheit 114 (Gay cruise bar), Boxhagener Straße 114 (Stazione metro di Frankfurter Tor).
  • KitKatClubKöpenicker Straße 76 (Stazione metro di Heinrich-Heine-Straße).
  • Triebwerk (Gay cruising bar), Urbanstraße 64 (Stazione metro di Hermannplatz).


Dove mangiare[modifica]

Lo street-food tipico di Berlino è sicuramente il curry-wurst che si può acquistare praticamente ovunque.

Prezzi modici[modifica]

  • Ristorante Sale e TabacchiRudi-Dutschke-Straße 25 • 10969 Berlin-Kreuzberg (Vicino la casa museo Checkpoint Charlie), +49 30 252 1155, +49 30 252 95003. Le pietanze hanno i sapori tipici italiani, il caffè è quello vero, l'ambiente è quello di una trattoria italiana e i prezzi sono modici.
  • Il CasolareGrimmstrasse 30 (metropolitana: Kottbusser Tor). Menzionato da guide blasonate e dunque rinomato, il Casolare è un altro ristorante italiano stile trattoria nella zona di Kreuzberg. Il locale è piccolo ed è sempre molto affollato.
  • Ristorante MasanielloHasenheide 20 (Stazione metro Hermannplat), +49 030 6 92 66 57.
  • Osteria No. 1Kreuzbergstraße 71 - 10965 Berlin, +49 030 786 9162.
  • Curry 36.

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]

Secondo il giudizio della guida Michelin pubblicata nel 2012 il miglior ristorante di Berlino è Tim Raue. Il locale ha tolto lo scettro al Fischers Fritz, all'interno dell'hotel Regent. Hanno guadagnato le stelline della blasonata guida altri due ristoranti: Lorenz Adlon all'interno dell'omonimo albergo e il Reinstoff restaurant dove lo chef Daniel Achilles propina agli avventori piatti sperimentali basati sulle sue apprezzate capacità inventive.

Dove dormire[modifica]

Prezzi modici[modifica]

A differenza delle altre capitali europee Berlino è una città non cara in campo alberghiero. Non manca di ostelli e pensioncine. Anche gli alberghi di categoria media hanno prezzi inferiori a quelli di altre capitali europee.

Ostelli[modifica]

A&O Hotels and Hostels in Köpenicker Straße
  • A&O Hotels and Hostels. Tutti cercheranno di spedirvi in una struttura di "A&O Hotels and Hostels", dalle compagnie aeree low cost agli impiegati dell' ufficio turistico. Si tratta di una catena di alberghi presente in varie città della Germania oltre che a Vienna e a Praga. A Berlino la catena è presente con varie unità. Accenniamo solo a quella nei pressi della stazione centrale (Hauptbahnhof), considerata la migliore e all'altra in Köpenicker Straße 127-129 nella zona sud-est del centro. Quest'ultima viene qualcosa in meno trovandosi a una certa distanza dalla stazione metro di Heine Heinrich strasse e anche per il fatto che la Köpenicker strasse non è una strada suggestiva ma un po' tetra. In ambo le strutture troverete sistemazioni in camerate o in camere singole e doppie con bagno privato o in comune. Per le altre strutture consultate il sito. Tenete presente che il prezzo della colazione è a parte e per qualsiasi extra pagherete prezzi maggiorati. Il check out è stabilito per le 10 del mattino e se tarderete pagherete una penale di 5 euro. Se non vi da fastidio il chiasso dei ragazzini che si dilettano al karaoke a tarda ora, A&O Hotels and Hostels fa al caso vostro.
  • Meininger hostels. Meininger è un'altra catena di ostelli presente in tutta la Germania. A Berlino ve ne sono 5. Per filosofia la Meininger hostels è agli antipodi della A&O Hotels and Hostels. I giovani che vi vanno sono meno maleducati e il personale è più curato nei modi. I prezzi sono leggermenti più alti. Vi consigliamo l'ostello in Oranienburger Straße 67/68 non a caso pieno di Italiani che se ne intendono di Berlino.
Ostel Hostel Berlin
  • Ostel Hostel BerlinWriezener Karree 5 (Nel quartere di Friedrichshain Vicinissimo alla stazione dell'est).
  • Amadeus Hostel BerlinBrunnenstr. 70/71 - 13355 Berlin-Mitte. L'Amadeus è considerato un ostello molto economico ma sicuramente perde nel confronto con i due descritti in precedenza.
  • Amstel HouseWaldenserstraße 31 • 10551 Berlin (Quartiere di Tiergarten. Stazione U-Bahn più vicina: Turmstraße, sulla linea 9), +49 30 395 4072.Check-out: 11:00. Amstel House è un ostello con 100 unità. Dispone di camerate a 12 o 4 posti letto ma anche di camere singole, doppie e quadruple. Per la 1^ colazione si paga un prezzo a parte. Ci si può collegare alla rete solo stando nella lobby. Lo trovate anche su facebook
  • wombats CITY HOSTEL BerlinAlte Schönhauser Strasse 2, 10119 Berlin, Mitte - Germania (A 113 m. dalla stazione metro Rosa-Luxemburg-Platz), +49 30 847 108 20. In centro e prezzi veramente modici, il wombats CITY HOSTEL di Berlino riscuote apprezzamenti entusiastici da quanti vi hanno soggiornato.
  • Eastseven Hostel BerlinSchwedter Str. 7, Mitte (U-Bahn: Senefelder Platz, centro), +49 30 936 222 40. Check-in: 12:00. Inaugurato nel 2005, l'Eastseven Hostel ha ricevuto riconoscimenti internazionali. Sistemazione in camerate da 4 - 8 posti letto o in stanze singole, doppie, triple e quadruple.
  • Citystay HostelRosenstrasse 16 (Vicino l'Alexanderplatz), +49 30 236 24031. Se vi interessa stare in pieno centro, il Citystay fa al caso vostro. Sistemazione in camerate o in stanze singole (Quest'ultime hanno prezzi vicini a quelli di un albergo di fascia economica).
  • Three Little Pigs HostelStresemannstraße 66 (S-Bahn: Anhalter Bahnhof), +49 30 263 958 80.
  • Baxpax Downtown Hostel HotelZiegelstr. 28, Mitte.
  • CornerDriesener 1 (U-/S-Bahn: Schönhauser Allee), +49 30 4373 4353.
  • RIXPACK HostelKarl-Marx-Str. 75, 12043 Berlin (Neukölln) (U-/S-Bahn: Rathaus Neukölln), +49 30 5471 5140. Check-in: 14:00, check-out: 11:00.
  • Eastpax HostelFreienwalder Str. 16, 13055 Berlin (Hohenschönhausen) (U-/S-Bahn: Springfpfuhl), +49 30 7554 1873. Check-in: 14:00, check-out: 11:00.
  • Hostel SpandauWasserstr. 4 + 8, 13597 Berlin Spandau, +49 30 54813021, fax: +49 30 353 93 213, @ . Ecb copyright.svg 15€+. Check-in: 14:00, check-out: 11:00.

Pensioni[modifica]

Alberghi[modifica]

  • Hotel NovalisNovalisstraße 5 (Stazione metro più vicina: Oranienburger Tor sulla linea U6), + 49 30 308 74089. Più che un albergo il Novalis è una pensione gestita da una famiglia russa e frequentata soprattutto da Russi. È situato su una traversa della Torstrasse a pochi passi da Oranienburger Straße e dunque in una zona molto gradevole del centro. Gli autobus della linea 142 fanno la spola tra la stazione centrale e quella orientale (Ostbahnhof). Le stanze (9 in tutto) dispongono di bagno privato. Vi daranno la chiave e troverete qualcuno alla reception solo al mattino ragion per cui segnatevi per qualsiasi evenienza i numeri di cellulare dei gestori. Nonostante il prezzo sia irrisorio, abbiate la faccia tosta di chiedere uno sconto ulteriore. Avrete molte probabilità di ottenerlo.
  • Hotel Central Inn am Hauptbahnhof126, Alt-Moabit 10557 Berlino.
  • Holiday Inn AlexanderplatzTheanolte-Bähnisch-Str. 2, 10178 Berlino (Charlottenburg), +49 30 740 747 400, fax: +49 30 740 747 399, @ .
  • Hotel BogotaSchlüterstraße 45 • ID-10707 Berlino (Charlottenburg. A 500 m. dalle stazioni metro di Adenauerplatz e Uhlandstraße • linee U7 e U1 rispettivamente), +49 30 881 5001. Storico albergo completamente rinnovato. Conta 130 stanze non tutte con bagno privato.
  • Gasteiner HofGasteiner Str. 8 (Nel quartiere di Charlottenburg, a 50 metri dalla stazione Wilmersdorfer Strasse sulla linea U7), +49 30 862 0170. Albergo a gestione familiare con 22 stanze, alcune con bagno privato.
  • Best Western Hotel City OstFrankfurter Allee 57-59 (A meno di 80 m dalla fermata metro di Samariterstraße sulla linea U5), +49 30 720 22100, fax: +49 30 720 221 099. Il City Ost è il meno caro degli alberghi di Berlino affiliati alla catena Best Western. Nulla da eccepire se non, forse, la collocazione. Si trova infatti nel settore orientale della città, a 6 fermate metro dalla Alexanderplatz.

Sistemazione in stanze[modifica]

Il miglior modo per trovare sistemazione in stanze private sta nel rivolgersi ad agenzie. Tra queste le più rinomate sono:

Prezzi medi[modifica]

Sistemazione in appartamento[modifica]

Se non volete pagare le commissioni d'agenzia dovrete cercare tra i piccoli annunci, mettendovi d'accordo direttamente con i privati. L'edizione del sabato di Berliner Zeitung è una buona fonte.

Uno dei siti piò visitati da quanti cercano appartamento a Berlino è www.immobilienscout24.de, con una ridda di annunci inseriti per lo più da agenti immobiliari. A dire il vero il sito è per chi cerca di trasferirsi definitivamente a Berlino ma ha anche una sezione specifica con appartamenti offerti a breve termine.

Se cercate appartamenti più propriamente turistici per un soggiorno di qualche settimana potete rivolgervi ad agenzie menzionate da guide blasonate come Erste Mitwohnzentrale, HomeCompany, Wohn-Agentur freiraum - . Wienerstr. 14, D-10999 Berlin, Tel.: +49 30 6182008 Fax: +49-30-6182006

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti